Da poco era arrivato il facelift. Adesso, a quel “bel musetto”, hanno aggiunto la sigla NISMO, tanto per renderla ancora più cattiva.

Nuovo lo splitter anteriore in carbonio, così come le minigonne e l’ala posteriore, tutte sviluppate per ottenere la maggiore deportanza mai sviluppata su vetture di serie Nissan…come si dice, la potenza è nulla senza controllo.

Proprio per migliorare l’handling sono stati rivisitate sospensioni, barre anti rollio e sterzo rispetto alla GT-R svelata al salone di NY. In pratica dalla Nissan giungono voci che vedono questa NISMO notevolmente più rapida negli spostamenti e una maggiore precisione di guida quando si affrontano curve e curvoni.

La potenza non sale rispetto alla precedente NISMO, restando comunque sensibilmente più performante rispetto alla GT-R M.Y.2016, con 600 cv e 652 Nm di copia. Non abbiamo dati ufficiali, ma le prestazioni sullo 0-100 dovrebbero attestarsi intorno ai 2.8 sec.

La bramate? Ordinazioni aperte da fine Maggio per poterla ottenere a Dicembre, ad una somma intorno ai 140.000 Euro.

A proposito dell'autore

Giuseppe Gomes

Post correlati