Škoda Rapid Spaceback 1.0 TSI 110 cv

Né carne né pesce

Non molto rapida, e non la versione più spaziosa.

Nessuna estetica particolare è stata richiesta per il restyling del modello dell’anno 2017 della Škoda Rapid Spaceback, un taglia e cuci così leggero che neanche il proprietario di un vecchio modello riuscirebbe a notare la differenza. L’intera gamma Rapid, nonostante le apparenze, è stata aggiornata includendo una serie di kit più generosa e una modifica dell’autonomia del motore, così come uno dei restauri esterni più leggeri mai visti.
Le vendite della Rapid sono ponderate nei confronti della non-abbastanza-station wagon Spaceback che vedete qui, al contrario della Rapid che sembra un taxi da aeroporto. Entrambe le versioni eccellono nello spazio per i passeggeri. Questa auto dal curioso nome di Spaceback è in realtà meno generosa in termini di capienza totale rispetto al modello regolare, ma i suoi 415 litri sono comunque di più di quelli che si hanno con una Focus o un’Astra. Ci sono alcuni tocchi eleganti come un ombrello sotto il sedile del passeggero, un bidone per la spazzatura che si inserisce nelle intelaiature della portiera e un raschietto per il ghiaccio nel tappo del serbatoio.
Il nuovo turbo TSI a benzina da 1,0 litri sostituisce il 1,2 litri e arriva in due varianti di potenza. La versione da 110 cv da noi testata qui è un gioiello; è fluida, fa un dolce fruscio e sviluppa abbastanza potenza. Il rumore del motore è quasi inesistente a bassa velocità e ancora molto pacato a velocità da autostrada.essuna estetica particolare è stata richiesta per il restyling del modello dell’anno 2017 della Škoda Rapid Spaceback, un taglia e cuci così leggero che neanche il proprietario di un vecchio modello riuscirebbe a notare la differenza. L’intera gamma Rapid, nonostante le apparenze, è stata aggiornata includendo una serie di kit più generosa e una modifica dell’autonomia del motore, così come uno dei restauri esterni più leggeri mai visti.
Le vendite della Rapid sono ponderate nei confronti della non-abbastanza-station wagon Spaceback che vedete qui, al contrario della Rapid che sembra un taxi da aeroporto. Entrambe le versioni eccellono nello spazio per i passeggeri. Questa auto dal curioso nome di Spaceback è in realtà meno generosa in termini di capienza totale rispetto al modello regolare, ma i suoi 415 litri sono comunque di più di quelli che si hanno con una Focus o un’Astra. Ci sono alcuni tocchi eleganti come un ombrello sotto il sedile del passeggero, un bidone per la spazzatura che si inserisce nelle intelaiature della portiera e un raschietto per il ghiaccio nel tappo del serbatoio.
Il nuovo turbo TSI a benzina da 1,0 litri sostituisce il 1,2 litri e arriva in due varianti di potenza. La versione da 110 cv da noi testata qui è un gioiello; è fluida, fa un dolce fruscio e sviluppa abbastanza potenza. Il rumore del motore è quasi inesistente a bassa velocità e ancora molto pacato a velocità da autostrada.

… il resto della storia, scoprilo qui!

A proposito dell'autore

Post correlati