A febbraio scorso in una conferenza stampa con il Presidente Ghosn, Renault ha svelato la sua strategia nel motorsport per i prossimi anni e la sua monoposto del rientro nel Circus. Un affascinante total black, ma che non rispecchiava la tradizione. Adesso, invece, il ritorno alle origini con alcuni dettagli di stile interessanti che Cyril Abiteboul, Direttore generale di Renault Sport Racing, ci descrive e un video piuttosto originale e divertente. 

Siamo nel pieno del week end di gara, in Australia, che apre la lunga stagione 2016 di un Mondiale di F1 che sembra promettere, finalmente, una battaglia più accesa per la leadership e che introduce, alla ricerca spasmodica di una audience perduta, un nuovo format di qualifica.

Proprio in un azzeccatissima location, quale i Docklands di Melbourne, così pieni di vita e glamour australiano, ma dal sapore internazionale, Renault ha presentato la livrea definitiva della R.S.16 inventandosi un modo tutto nuovo per farlo: l’hanno piazzata su una megatavola da surf per farla approdare, così, sulle onde della spiaggia di Boat Harbour Park.

Un video con dei protagonisti d’eccezione che, oltre ai due piloti titolari Kevin Magnussen e Jolyon Palmer, annovera la campionessa australiana di surf Ellie­Jean Coffey a sugellare l’idea di una contaminazione tra due ambienti, quello della Formula 1 e del surf che di punti di contatto non ne hanno poi tanti.

«Abbiamo una nuova livrea da svelare a Melbourne, ma volevamo fare le cose in modo un pò originale», dichiara Cyril Abiteboul, Direttore Generale di Renault Sport Racing. «Siamo in F1 per conquistare molti punti in pista, ma anche per intercettare nuovi trend. È così che abbiamo avuto questa idea. Per quanto ne sappiamo, è la prima F1 a fare surf!  Un’idea che si adatta perfettamente all’atmosfera australiana, ma ancor di più allo spirito avventuroso che caratterizza gli ultimi modelli della gamma Renault, come Captur e Kadjar».

E veniamo al colore che, per chi ha memoria del debutto e dei primi successi e poi delle cavalcate vittoriose nei periodi tra i più belli della Formula 1, rimane il giallo-nero che ha sempre caratterizzato le Renault della Massima Formula fino a diventare simbolo stesso dell’attività sportiva della Casa.

«Il nero e il giallo Sirio sono, di per sé, i colori istituzionali di Renault, ma fanno parte anche dell’eredità di Renault Sport. La RS01, prima F1 progettata da Renault, li aveva adottati nel 1977. La nuova livrea evoca questa fantastica monoposto. Abbiamo preferito colori opachi, per valorizzare il bianco opaco disponibile su Renault Clio R.S. Trophy e creare nessi sempre più stretti tra Renault Sport Cars e Renault Sport Racing».

«Abbiamo anche aggiunto alcuni tocchi di modernità, per permettere alla R.S.16 di distinguersi. Le tinte metalliche rifletteranno le luci durante le corse notturne, il motivo “diamante”, sulla coda della monoposto, corrisponde alla nostra nuova identità e i riflessi dorati sottolineano le nostre grandi ambizioni».
«Siamo realmente soddisfatti del nuovo look dell’auto e ci auguriamo che apprezzerete questo video, che abbiamo girato con enorme piacere!».

 

 

A proposito dell'autore

Marco Della Monica
car & motorsport contributing editor

Post correlati