Peugeot 508

Guardatela. Avete mai visto una Peugeot così? La nuova 508 è una berlina completamente diversa da quanto siamo abituati a vedere dai modelli del Marchio francese. Non solo perché ultimamente il 99% delle nuove uscite di Peugeot era del segmento SUV, tra 2008, 3008 e 5008. Forse anche i designer avevano bisogno di esprimersi in qualcosa di nuovo, di stimolante, che esprimesse l’essenza del Brand con linee più accattivanti e sensuali. Non che i SUV siano brutti, anzi, la 3008 è probabilmente il miglior esempio di design automobilistico applicato ad una forma-tipo di certo non favorevole all’essere sexy attualmente sul mercato, ma la nuova 508 è di un altro mondo. Sviluppata con l’obiettivo di passare dalla silhouette a tre volumi a una configurazione berlina/coupé 5 porte, la nuova Peugeot 508 è alta appena 1,40 metri e da subito si fa notare per le linee filanti. Il frontale ospita i proiettori LED ispirati al concept Peugeot Instinct, mentre la firma luminosa è sottolineata dalle luci diurne verticali a LED opalescenti, che anticipano un cofano abbassato al massimo, che dà il via ad un profilo filante che esalta la larghezza dell’auto, proprio come la fascia orizzontale nero lucido del posteriore con fari Full LED tridimensionali.

PEUGEOT_508_TESTDRIVE_0618TC122

A guardarla da fuori sembra proprio una Gran Turismo pronta a strappare gli pneumatici. Dentro, la parola d’ordine è i-Cockpit. Evolutosi dal suo debutto nel 2012 su 208 in una postazione di guida comoda, rifinita, pratica e sicura, ora è ancor più di impatto e soprattuto dall’aspetto decisamente Premium. Rimangono gli ingredienti chiave, come il volante compatto, il grande touchscreen centrale – che esce a 10” in formato 8/3 – e il quadro strumento in posizione rialzata che ora è un pannello digitale da 12,3 pollici interamente personalizzabile e parametrizzabile. Sette tasti in stile pianoforte completano le possibilità di accesso alle varie funzioni dell’auto. Infiniti gli equipaggiamenti di assistenza alla guida: Adaptive Cruise Control con funzione Stop & Go, Lane Positioning Assist, Distance Alert, Active Lane Departure Warning, Driver Attention Alert, High Beam Assist, Speed Limit Detection, Extended Traffic Sign Recognition, Active Blind Corner Assist, Visiopark 360°, Full Park Assist e l’inedito sistema Night Vision che utilizza una telecamera a raggi infrarossi e permette di rilevare potenziali pericoli nell’oscurità.

PEUGEOT_508_TESTDRIVE_0618TC152

Nuova Peugeot 508 sfrutta l’ultima generazione Euro 6.2 dei motori PureTech e BlueHDi, i primi sviluppati intorno all’unità da 1.6 litri e declinati nelle potenze da 180 e 225 cavalli abbinati di serie all’automatico EAT8 a otto rapporti, mentre i secondi basati sul 1.5 o il due litri con potenze comprese tra i 130 e i 180 cavalli da abbinare all’automatico o a un cambio manuale a 6 rapporti per la versione meno potente. Oggi stiamo provando la PureTech 225, la più potente della gamma, e rimaniamo felicemente sorpresi dalle sue qualità. Non è un’auto sportiva nell’accezione classica del termine. È appunto una Gran Turismo nata per farvi godere il viaggio, per esaltare le sfaccettature della nuova piattaforma e della nuova aerodinamica, coinvolgervi piuttosto che spaventarvi. É veramente un piacere, tanto sulle lunghe percorrenze autostradali quanto tra le curve, a patto di riuscire a convivere con le innumerevoli spie e avvisi acustici che interverranno quando gli infiniti sistemi di assistenza alla sicurezza verranno chiamati in causa.

Leggi l’articolo completo sul numero 102

CAR lo trovi IN TUTTE LE EDICOLE della tua città e in edizione digitale su pocketmags.com

PEUGEOT_508_TESTDRIVE_0618TC156

 

A proposito dell'autore

Umberto Circi

Post correlati