Se volete una macchina col nome di una bevanda calda potete avere questa Opel Mokka o la Suzuki Cappuccino. A meno che altri non abbiano costruito modelli di cui non siamo al corrente. Per far sì che suonasse meno come un’ordinazione di Starbucks, al nome Mokka è stato aggiunto il suffisso X, che vedrete presto sul portellone dei crossover come Corsa ed Astra. Oltre a ricevere un nome nuovo, la Mokka X è stata modificata per correggere alcuni dei difetti del vecchio modello. L’abitacolo caotico, il motore non entusiasmante e lo stile esteriore incongruo, per citarne solo alcuni. Le vendite dei SUV compatti stanno salendo inesorabilmente, dopo tutto, con una quota di mercato che è passata da meno dell’uno per cento nel 2010 al 7,5% nel 2015. Esternamente, la maggior parte delle modifiche sono state apportate nella parte frontale della macchina, con una composizione di paraurti e griglia sul tipo dell’Astra e una nuova sezione inferiore per la parte posteriore…

il resto della storia, scoprilo qui

A proposito dell'autore

Redazione

Post correlati