NESSUNA nuova sportiva V6 a trazione posteriore si propone ad un costo inferiore a quello della Nissan 370Z. Il suo prezzo è quasi la metà rispetto ad una BMW M4, mentre la Toyota GT86 quattro cilindri è appena appena più economica. Se andrete a cercare tra l’usato trovare dei competitor davvero interessanti. Come ad esempio la Jaguar XK. Sono passati 20 anni da quando debuttò la prima con scocca in acciaio, ma noi abbiamo scelto di occuparci dei modelli in alluminio della stagione 2006 – 2014. Sfilandovi dalle tasche il costo per una 370Z Nismo (45.510 Euro e oltre il 50% delle vendite della Z coupé) ed entrerete nella seria A: siamo riusciti a trovare una XKR sovralimentata con un 5.0 litri del 2011 sotto l’asticella delle 20.000 chilometri con garanzia biennale. E ce ne sono tantissime. La XK ha ancora una linea stupenda, i suoi interni a quattro sedute grondano di bellezza, con i rivestimenti in pelle a doppia cucitura e l’elegante architettura dai toni raffinati. Soltanto l’infotainment e gli indicatori strumentali possono cancellare il sorriso. Il V8 da 530 cv tremola pigramente ruotando al minimo, sbuffando con la stessta sonorità di una muscle car, soprattutto quando si iniziano ad ingranre le marce. Lo sterzo è deliziosamente leggero e preciso, gli ammortizzatori sembrano fluttuare, con tranquillità e compostezza. Ogni tanto sembrano meno precisi, ma la modalità Dyanamic s’intromette subito per rimettere le cose apposto.  La Nissan ha intenti molto diversi. Questo è il secondo lifting della 370Z Nismo, il top di gamma con uno stile maturo e una dinamica di guida molto più esasperata. È chiaro che non ha le accortezze di una Jaguar, ma ostenta un aspetto di deliberata aggressività, ed è facilmente intuibile come si sia cercata una fusione tra il comfort e la tenuta dei sedili a guscio della Nismo. Peccato che la posizione di guida non possa essere più bassa e che il volante non abbia la regolazione di profondità. La Nismo resta una convulsa esperienza fisica, con lo sterzo carnoso e gli innesti di marcia perfetti se non si ha tempo per andare in palestra, con il Synchro Rev che comunque svolge un ottimo lavoro nell’ammorbidire le cambiate e nel farci sentire tutti degli esperti del tacco-punta. Inoltre le sospensioni appaiono molto più pulite di quel che ricordavo; ottimo controllo, eccellente contegno. Il proprietario ci dice che la sua Nismo di prima generazione è ruvida dopo i 5.000 giri e io ricordo di aver pensato lo stesso all’epoca. Questo modello più tardo, tuttavia, non lo è, e si sgola come un Chewbecca d’opera lirica una volta superati i 7.000 giri. Se non altro, il V6 sembra non avere 190 cv in meno della Jaguar, poiché è abbastanza scattante anche senza far fumare le gomme posteriori alla prima partenza aggressiva. Infatti si può attaccare in tutta sicurezza una curva, confidando che l’anteriore possa azzannare il fondo e che si possa giocare con il posteriore nel caso ci si voglia mettere più dedizione. Se la vettura si intraversa è perché siete stati voi a farglielo fare. Bella macchina la Z, ma la Jaguar è una tentazione invincibile…

> MANUTENZIONE E COSTI DI GESTIONE 

La manutenzione programmata della Nissan è la scelta migliore nell’acquisto del nuovo. Sono resi disponibili piani d’intervento di 5 anni o 100.000 km a 1.590 Euro, oppure 5 anni 150.000 km a 1.970 Euro. La XK richiede una manutenzione su base annuale o ogni 16.000 chilometri, alternando servizi di semplice controllo e di sostituzione parti meccaniche. Stimiamo un costo di 300 Euro per olio e filtro, o 490 Euro per opearazioni di secondo livello, tra cui filtro del carburante, filtro dell’aria, liquido dei freni, allineamento sospensioni, equilibratura. I prezzi sono applicabili sia sui modelli da 4.2 litri sia su quelli da 5.000cc. Raccomandiamo anche di rimpiazzare l’anti-gelo ogni cinque anni, le candele e la cinghia del compressore a 160.000 chilometri.

> AFFIDABILITÀ

Conviene tener presente che molte XK sono ancora in vendita a prezzi analoghi con annesse garanzie. Se la vostra auto è fuori garanzia, la Jaguar può reperire i pezzi necessari mediante jaguarheritageparts.com. Nessun grosso problema con le trasmissioni automatiche a sei marce, né con i motori 4.2 e 5.0 litri. Si sono dimostrate prive di anomalìe anche le ingegnose sospensioni. Ad ogni modo, possono avvenire dei guasti al convertitore catalitico in qualsiaisi momento successivo ai 24.000 chilometri e con maggiore rischio oltre i 160.000. Si ritiene che, usandola in città a basse velocità, si possa causare un’usura precoce. Attenzione ai cuscinetti delle sospensioni, possono logorarsi velocemente. Le boccole sono disponibili separatamente, ma il lavoro necessario per la loro estrazione induce a sostituire l’intera unità per risparmiare sui costi.  Il grattacapo maggiore per la XK, a sentire i nostri specialisti, è la batteria che tende a scaricarsi. I moduli rimangono attivi per 40 minuti anche dopo l’utilizzo della vettura, drenando energia dal sistema. Se usate la macchina raramente, procuratevi un carica-batteria. L’alluminio è resistente alla corrosione, ma verificate che non ci siano escoriazioni, nel caso in cui ne trovaste una riparatela immediatamente dato che, una volta che l’acqua si è insinuata sotto la vernice, i rigonfiamenti si formano alla svelta..

> OPTIONAL IMPORTANTI

La Nissan propone tre livelli di allestimento. La 370Z manuale è disponibile in versione normale (33.710 Euro) e GT (36.260 Euro). La configurazione ordinaria include cerchi in lega da 18”, sedili in tessuto nero, comandi per il clima, Bluetooth, avviamento senza chiavi, sensori pioggia, specchietti elettrici ripiegabili e riscaldati. La GT gode di sistema audio Bose a otto casse, sedili riscaldati in pelle nera o in camoscio con supporto lombare, cerchi in lega da 19”, navigatore satellitare e controllo automatico della velocità. La Nismo è richiedibile solo col manuale per 45.710 Euro. In più ha un body kit e scarico a firma Nismo, cerchi in lega Rays da 19”, sedili sportivi, un volante in pelle o alcantara, apporti innovativi per telaio e prestazioni. Le opzioni della XK per l’epoca 2010-11 prevedevano cerchi in lega da 20” , cruise control, parabrezza riscaldato, luci anteriori automatiche, sedili autoventilanti, volante riscaldato in pelle, allestimento Speed Pack o allestimento Speed-Black Pack.

> VERDETTO

Gran parte del processo decisionale è dettato dalle vostre personali intenzioni: per alcuni, la Nissan, è troppo arrogante, mentre la Jaguar troppo vecchio stile.  Se volete una macchina per raid notturni e giornate in pista, la Nissan è l’ideale. È la vettura meglio ottimizzata per questi bisogni, in più potete approfittare di una garanzia, di costi per la manutenzione noti e di un’affidabilità a prova di bazooka. La Jaguar dal canto suo è un bel pezzo di auto per i soldi che ci si possono spendere sopra, e la sua varietà di doti è superiore. Farebbe un figurone ad un appuntamento di lavoro, vi vizierebbe sulla tangenziale verso casa, farebbe fumare le gomme per tutto il tragitto della vostra statale prediletta. È anche parecchio più veloce della Nissan, offre due sedili posteriori, e sono scovabili esemplari con garanzia del costruttore di due anni.
A me piacerebbe averle entrambe, ma il felino dalle grosse zampe artigliate vince di un pelo.

Ben Barry

Scheda tecnica: Nissan 370Z Nismo

Prezzo 45.710 Euro

Motore 3.696cc 24v V6, 344 cv @ 7.000 giri/min, 371 Nm @ 5.200 giri/min

Trasmissione Manuale a 6 rapporti, trazione posteriore

Prestazioni 0-100km/h in 5,2sec, 250 km/h, 9,4 km/l, 248 g/km CO2

Sospensioni Avantreno con  MacPherson a braccio trasversale, retrotreno a bracci multipli

Peso/materiali Da 1.496kg/acciaio

Lunghezza/larghezza/altezza 4.330/1.870/1.315mm

Scheda tecnica: Jaguar XKR

Prezzo 46.000 Euro (2011, 21.000 chilometri)

Motore 5.000cc 32v V8, 530 cv @ 6.000 giri/min, 655 Nm @ 2.500-5.500 giri/min

Trasmissione Automatico a 6 rapporti,trazione posteriore

Prestazioni 0-100km/h in 4,8sec, 280 km/h, 8,3 km/l, 292g/km CO2

Sospensioni Avantreno a quadrilatero, retrotreno a bracci multipli

Peso/materiali Da 1.753kg/alluminio

Lunghezza/larghezza/altezza 4.794/1.892/1.322mm

A proposito dell'autore

Redazione

Post correlati