Separati dalla pista principale dell’aeroporto di Burbank da un’alta recinzione, due anonimi magazzini prefabbricati ospitano una collezione di auto che è colorita tanto quanto il suo famoso proprietario, l’icona della TV Jay Leno. Mentre le due sezioni dell’hangar di destra ospitano un ambiente professionale, l’edificio più piccolo sulla sinistra ospita una grande officina con quattro gru, una cabina di verniciatura e una stampante 3D. Una dépendance, inoltre, è piena di veicoli di tutte le epoche, lo spazio vicino alla saracinesca principale è stipato con moto d’epoca, c’è un bar anni ‘60 affiancato da un frigorifero gigante e da una zona ufficio il cui unico tocco di modernità sono un paio di computer trasandati. Ogni parete è decorata dall’alto al basso con manifesti, fotografie, dipinti, foto e insegne al neon, per non parlare di vecchi ed eclettici pezzi di ricambio, cartelloni d’epoca, manifesti che pubblicizzano pneumatici e candele di marca sconosciuta, e numerosi altri cimeli. Ci sono cinque o sei persone che lavorano qui a tempo pieno, tra cui un elettricista, un battilastra, un verniciatore, un tornitore; gente dall’occhio acuto, mani d’oro e un amore per gli autoveicoli fin dagli anni pre-catalizzatore. Come Helga, il PA tedesco di Leno per più di 20 anni, tutti sembrano essere amici, non semplici dipendenti, e rispettano il loro capo per il suo ardore e la sua profonda conoscenza dei pezzi da collezione più esotici.

l resto della storia, scoprilo qui

A proposito dell'autore

Redazione

Post correlati