Mercedes-Benz A250

Ventuno anni fa  la prima Classe A partì alla conquista della parte inferiore del segmento premium. Nel corso delle generazioni è diventata più convenzionale e più popolare. Il nuovo modello prosegue su questa scia, arrivando senza propulsore ibrido e senza dotazioni stravaganti, ma rimane più esclusiva che mai, con alcuni dettagli degli interni degni di una Classe S. Dimenticate la Golf. Questa è costruita, e prezzata, per competere contro l’Audi A3 e le BMW Serie 1 e 2. Abbiamo guidato tutti e tre i motori disponibili al momento del lancio. Il meno impressionante è quello a benzina 1,3 litri da 163 cv della A200, anche se sviluppa fino a 250 Nm di coppia ad un piacevole regime di 1.620 giri/min. Il motore quattro cilindri – che diventa un due cilindri part-time quando l’autista alza il piede dall’acceleratore – deve essere portato su di giri per iniziare a dire la sua. Il diesel da 1,5 litri della A180d è un altro prodotto della collaborazione con Renault. Con 116 cv e 260 Nm, diventa incisivo tra i 1.500 e i 3.000 giri/min, anche se la sua priorità è un’andatura pulita, confortevole e rilassata piuttosto che la spasmodica ricerca delle prestazioni. Se volete il massimo dell’offerta della nuova b-premium tedesca optate ad occhi chiusi per la A250. Il quattro cilindri 2,0 litri da 224 cv e 350 Nm della MB, ricorda molto più una Benz che una Renault, e non fa prigionieri volando da 0 a 100 km/h in 7 secondi e toccando un massimo di 250 km/h. Un giorno, ci sarà una A35 AMG da 300 cv e una A45 AMG da 400 cv, entrambe con trazione integrale 4Matic. Adesso, tuttavia, è solo a trazione anteriore, anche se non lo direste percependo il lavoro dei Michelin impegnati a rimanere composti sulle strade inondate che separano Napoli, Bari e Foggia, le tre tappe della nostra prova. La Classe A se la cava già molto bene con sospensioni posteriore a barra di torsione, ma è disponibile anche una soluzione multi-link per le versioni più potenti. Su asfalto liscio, e possibilmente asciutto ma non necessariamente, la A200 tiene il rollio perfettamente sotto controllo, curva con il giusto mix di entusiasmo e progressione, e raggiunge un buon equilibrio in termini di manovrabilità. È divertente. Finalmente.

Mercedes-Benz A 180 d, Progressive, mountaingrau, Leder macchiatobeige/schwarz.Kraftstoffverbrauch kombiniert: 4,5-4,1 l/100 km; CO2-Emissionen kombiniert: 118-108 g/km // Mercedes-Benz A 180 d, Progressive, mountain grey, Leather macchiato beige/black. Fuel consumption combined: 4,5-4,1 l/100 km; combined CO2 emissions: 118-108 g/km

La qualità degli interni del nuovo modello è un passo avanti enorme, e non perché il vecchio fosse poco rifinito, quanto piuttosto per la cura del dettaglio e la qualità percepita della nuova A, due aspetti degni delle sorelle maggiori. Il cruscotto, in particolare, è un tocco di classe. Ma la vera novità è l’evoluto sistema di infotainment MBUX. Basta imparare a gestire il controllo vocale. Dite “Hey Mercedes” e la macchina vi capirà, parlerà con voi e obbedirà ai comandi. Dite “Ho freddo” e la temperatura salirà, dite “Apri il tetto” (o un altro termine tecnico che dopo svariate prove ho scoperto, per poi dimenticarlo) e questo scivolerà indietro finché non direte stop. Mi piace la semplicità moderna e pulita degli interni con la strumentazione widescreen che scala (di poco) la plancia della Classe E e delle Classe S portando un tocco di lusso hi-tech nel segmento. La nuova Classe A sembra decisamente più completa ed è disponibile con una lista sorprendentemente lunga di sistemi di assistenza alla guida e di funzionalità di infotainment – molte di serie e molte altre opzionali.

Mercedes-Benz A 180 d, Progressive, mountaingrau, Leder macchiatobeige/schwarz.Kraftstoffverbrauch kombiniert: 4,5-4,1 l/100 km; CO2-Emissionen kombiniert: 118-108 g/km // Mercedes-Benz A 180 d, Progressive, mountain grey, Leather macchiato beige/black. Fuel consumption combined: 4,5-4,1 l/100 km; combined CO2 emissions: 118-108 g/km    Mercedes-Benz A 180 d, Progressive, mountaingrau, Leder macchiatobeige/schwarz.Kraftstoffverbrauch kombiniert: 4,5-4,1 l/100 km; CO2-Emissionen kombiniert: 118-108 g/km // Mercedes-Benz A 180 d, Progressive, mountain grey, Leather macchiato beige/black. Fuel consumption combined: 4,5-4,1 l/100 km; combined CO2 emissions: 118-108 g/km    Mercedes-Benz A 250, AMG Line, designo mountaingrau magno, Ledernachbildung ARTICO/Mikrofaser DINAMICA schwarz. Kraftstoffverbrauch kombiniert: 6,5-6,2 l/100 km; CO2-Emissionen kombiniert: 149-141 g/km // Mercedes-Benz A 250, AMG line,designo mountain grey magno, ARTICO DINAMICA black. Fuel consumption combined: 6,5-6,2 l/100 km; combined CO2 emissions: 149-141 g/km

Leggi l’articolo completo sul numero 101

CAR lo trovi IN TUTTE LE EDICOLE della tua città e in edizione digitale su pocketmags.com

 

 

A proposito dell'autore

Riccardo Cacace

Post correlati