First drive Mercedes AMG GT R

The Beast of the Green Hell

La definiscono Street Legal Racing Car, ma Bestia dell’Inferno Verde è la definizione che più le si addice.

Quando la vedi far capolino nello specchietto retrovisore della tua auto, con il suo muso aggressivo e minaccioso, la Mercedes AMG GT fa paura, ma se ti capiterà di vedere arrivare una AMG GT-R nel colore “Verde Inferno” avrai davvero paura! La griglia del radiatore si ispira alla Mercedes 300 SRL degli anni 50, con denti cromati inseriti sul muso da rana toro sotto anabolizzanti messi in risalto dai fari al LED. è il male su ruote.

Ai box il timore raddoppia nel momento in cui, aperta la portiera, mi immergo nel profondo vano per i piedi alla ricerca della leva per regolare il sedile in fibra di carbonio. Lo spazio dell’abitacolo è stretto, ma neanche tanto, ma non azzardatevi a chiedere comodità come spalline, supporto lombare o una regolazione dell’altezza come siamo abituati a trovare su ogni Mercedes…

Leggi l’articolo completo sul numero 94

CAR lo trovi IN TUTTE LE EDICOLE della tua città

e in edizione digitale su pocketmags.com

 

COP CAR94

A proposito dell'autore

Umberto Circi

Post correlati