La 540C Eè la McLaren meno costosa. Per questo motivo varie sono le mancanze. Manca il Proactive Chassis Control della 650S, che sostituisce le barre anti rollio meccaniche (e il loro compromesso intrinseco) con l’idraulica interconnessa per un assetto morbido ed un controllo del corpo pronto per la pista. La 540C inoltre utilizza dischi dei freni in ferro piuttosto che in carboceramica, e pinze frontali a quattro pistoni invece che a sei come sulla 570S. Ovviamente non troviamo il propulsore ibrido montato sia sulla P1 che sulla McLaren MP4-31 F1 (un sollievo nel caso dell’ultima), e rispetto ai 570cv, 600 Nm e 328 km/h della 570S è ridimensionata di 30 cv, 60 Nm e 8 km/h per un prezzo di circa 175.000 Euro. Cosa convince però è ciò che resta sulla 540C. Rimane l’ultra rigida monoscocca in fibra di carbonio (per un insignificante peso a vuoto di 1.311kg), come rimane una versione leggermente meno potente del V8 biturbo di Woking da 3,8 litri, e sospensioni adattative a tre fasi. La 540C non è niente male da guidare. Le eleganti portiere diedrali e le ampie soglie sono famigliari, così come lo è l’architettura dell’abitacolo, accogliente o claustrofobica in dipendenza della vostra taglia…

il resto della storia, scoprilo qui

A proposito dell'autore

Redazione

Post correlati