C’è chi usa tela e pennello per esprimere sé stessi, e chi usa le auto. In questo campo, il Garage Italia Custom di Lapo Elkann fa sicuramente da riferimento per chiunque voglia distinguersi fermamente dalla massa attraverso “customizzazioni” estreme e molto particolari. Ecco da dove nasce il progetto “Levanto”, una già di per sé eccentrica Mazda MX5 resa ancora più unica grazie ad una colorazione spettacolare.

L’idea creativa di questa interpretazione della spyder di Mazda parte dal film “Endless Summer”, pellicola di Bruce Brown del 1966, considerato da molti un capolavoro dei docufilm sul Surf. Il grande senso di libertà trasmetto dal film è un elemento che ritroviamo anche nella MX5, come la ricerca di un’onda perfetta per i due surfer neozelandesi e la ricerca delle curve perfette per i proprietari di una Mazda.

 

Levanto è una perla della costiera Ligure, considerata da molti la patria italiana del surf, ecco scoperto il perché del nome. La livrea è stata creata sviluppando il concetto di estate infinita, non a caso la carrozzeria riprende i colori dei lunghi tramonti estivi, con un acceso tono arancio che sfuma nell’indaco all’altezza della linea di cintura. La grande cura dei dettagli degli “artigiani” del G.I.C. ha permesso di generare un effetto mozzafiato, ottenendo una perfetta fusione tra i due colori e cancellando ogni genere di stacco.

 

Anche gli interni hanno lo stesso dualismo cromatico, con pannelli porta e selleria in denim giapponese, abbinato all’Alcantara per le sedute con cuciture a contrasto arancioni, materiali giovani e pratici, restando sempre in tema con la creazione.

A proposito dell'autore

Naomi Circi

Post correlati