Il Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa ha preso il via sull’autodromo di Monza. Sono state 47 le Huracán LP 620-2 Super Trofeo schierate sulla linea di partenza.  22 squadre e 70 piloti con importanti esperienze nelle categorie GT e giovani piloti selezionati attraverso il Lamborghini Young Drivers Program. Uno schieramento da record sulla scia del successo della scorsa stagione per il primo dei sei doppi round del monomarca che nel 2016 vede le Lamborghini Huracán LP 620-2 Super Trofeo come esclusive protagoniste.

Sabato 23 la giornata è stata caratterizzata da incerte condizioni meteo per una prima gara carica di adrenalina. Asciutto, poi pioggia e ancora sole ma non è certamente mancato lo spettacolo, con tante novità che hanno segnato questo straordinario avvio della stagione 2016.

A mettere a segno la vittoria in Gara 1 è stato il giovane danese Dennis Lind, al suo debutto nel monomarca 2016 che vede le Lamborghini Huracán LP 620-2 Super Trofeo come esclusive protagoniste.

Il pilota del team Raton Racing, 23 anni da poco compiuti, dopo essersi presentato con il quarto migliore tempo nel primo turno di qualifica, è riuscito a tenere tutti dietro. Cominciando dall’inedito equipaggio dell’Orange 1 Team Lazarus formato da Nicola De Marco e Fabrizio Del Monte, anche loro al debutto nel Supertrofeo, che prima dei cambi si erano anche portati al comando.

A salire sul terzo gradino del podio è stato invece il lettone Harald Schlegelmilch  della Artline Team Georgia, che è stato anche il più veloce nel secondo turno di qualifica.

 

Protagonista sfortunato Vito Postiglione, che dalla pole ha preso subito il comando, per poi cederlo appunto a De Marco e, dopo le soste, ritornare in cattedra. Il pilota della Imperiale Racing, alla sua prima uscita nel Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa, ha dovuto però rallentare nel finale di gara e dicendo definitivamente “addio” alla possibilità di raccogliere un risultato straordinario, accontentandosi del sesto posto assoluto.

Nella PRO-AM successo del campione in carica Patrick Kujala in coppia con Adrian Amstutz della Bonaldi Motorsport. Da evidenziare il successo nella classe AM dell’altro esordiente Rik Breukers che con i suoi 17 anni è il più giovane dei piloti e che ha concluso quindicesimo assoluto. Infine, vittoria nella Lamborghini Cup di Songyang Fu con la FFF Racing Team by ACM.

Tra i protagonisti di questa prima tappa del Suprtrofeo l’equipaggio del team Antonelli Motorsport formato da Loris Spinelli ed Enrico Fulgenzi, costretti al ritiro dopo essersi avviati dalla prima fila ed avere occupato inizialmente la seconda posizione.

Positiva la prestazione anche per il giovane croato Martin Kodric, anche lui con la Bonaldi Motorsport, quarto assoluto alla sua seconda apparizione nella serie dopo il debutto di Sebring dello scorso anno. Fra i giovani si sono messi in luce gli altri due “rookie” Andrea Fontana e Lorenzo Veglia (Antonelli Motorsport), i quali hanno agguantato un più che soddisfacente settimo posto, oltre a concludere secondi nella PRO-AM.

Nono piazzamento per l’ex pilota di F.1 Nicola Larini, al proprio esordio nel monomarca con la Petri Corse.

 

 

Se nella giornata di sabato, in Gara 1 a mettere tutti dietro era stato il giovane danese Dennis Lind, del team Raton Racing, domenica in Gara 2 è stato il turno del binomio PRO-AM dei transalpini Nicolas Armindo ed Henry Hassid del team Konrad Motorsport, favoriti anche da un doppio intervento della safety car che ha decisamente rimescolato le carte.

Dennis Lind comunque ancora tra i protagonisti, ma purtroppo è stato penalizzato da un testacoda mentre si trovava secondo, precipitando nelle retrovie.

Una Gara ricca di sorprese che ha confermato i due italiani Nicola De Marco e Fabrizio Del Monte, della Orange 1 Team Lazarus, nuovamente secondi assoluti. Segno “più” per l’equipaggio under 20 Andrea Fontana e Lorenzo Veglia del team Antonelli Motorsport, al loro esordio nel monomarca riservato alle Huracán LP 620-2 Super Trofeo, alla fine terzi assoluti davanti a Harald Schlegelmilch del team Artline Team Georgia. Nella classe AM la vittoria è andata invece a Raffaele Giannoni, del team Automobile Tricolore, mentre nella Lamborghini Cup è stato l’inglese Tim Richards della Toro Loco a mettere tutti dietro. Nicola Larini, alla sua prima uscita nel Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa con la Petri Corse, ha ripetuto il risultato di Gara 1 chiudendo nuovamente nono. Poca fortuna questa volta per Lind, penalizzato da un testacoda.

Tra gli “under” ancora in evidenza Martin Kodric, benché il croato della Bonaldi Motorsport non sia stato particolarmente fortunato sul finire, chiudendo dietro a Giannoni. Costretti al ritiro i suoi compagni di squadra Patrick Kujala e Adrian Amstutz, che sabato avevano concluso quinti centrando il successo nella PRO-AM.

Il prossimo appuntamento del Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa è in programma fra sole tre settimane, il 14 e 15 maggio, sul tracciato inglese di Silverstone

Un calendario di gare internazionali per il Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa,  che farà tappa a Silverstone, Paul Ricard, Spa-Francorchamps e Nurburgring e a Valencia per la quarta edizione della Finale Mondiale in programma all’inizio di dicembre.

Questo il calendario ufficiale delle gare:

•22-24 Aprile Monza (IT)

•13-15 Maggio Silverstone (GB)

•24-26 Giugno Paul Ricard (FR)

•29-31 Luglio Spa Francorchamps (BE)

•16-18 Settembre Nürburgring (DE)

•01-02 Dicembre Valencia (ES) – Finale