Lamborghini Huracán Performante

La rubrica “Le Nostre Auto” nasce dalla voglia di raccontarvi la convivenza con i ferri a quattro ruote che nel corso delle settimane si alternano qui in redazione. Cerchiamo di farvi sentire come se steste accanto a noi quando organizziamo un servizio fotografico o, ancora meglio, nella vita di tutti i giorni a bordo di alcune tra le auto più belle del mercato. Utilizzandole nel quotidiano spesso si riescono a cogliere alcune sfumature altrimenti impossibili da evidenziare nel limitato tempo a disposizione durante i lanci stampa, e se alcune volte le particolarità balzano all’occhio quasi subito, ci sono alcuni casi in cui è necessaria una convivenza più longeva per poter cogliere appieno le qualità di un modello e proporvi una storia che possa metterle in evidenza come meritano.

_P2A0238

Beh, non è questo il caso. Quando si parla di Lamborghini solitamente è tutto più facile, quando poi il modello in oggetto è una Huracán, almeno per il sottoscritto iniziano le palpitazioni e quando ancora questa Huracán è nella più estrema versione Performante allora le cose iniziano a farsi serie. Ma veramente serie. Talmente serie che la tentazione sarebbe quella di liquidare il tutto con una semplice frase, che per quanto banale racchiude in pieno l’esperienza di avere per le mani un Toro così speciale. Com’è avere una Lamborghini Huracán Performante? Semplicemente fichissimo.

Ovviamente non vi lascerei mai con queste poche e semplici parole, ma vi assicuro che dovrò sforzarmi per non usare l’aggettivo “fichissimo” all’incirca ogni due o tre parole nel descrivervi questo periodo con la verdona che vedete su queste pagine.

_P2A9551

Partiamo con un po’ di numeri. La Performante può contare su 640 cv erogati ad 8.000 mirabolanti giri al minuto, e su una coppia di 600 Nm disponibile a 6.500 giri, che nella trasposizione da semplici cifre su un foglio bianco alla vita di tutti i giorni si traducono in un’accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 3 secondi e una velocità massima superiore ai 325 km/h. Prendete fiato insieme a me. Inspirate. Espirate.

Il V10 da 5,2 litri che pulsa sotto la copertura trasparente dietro alla vostra testa è un capolavoro della tecnica automobilistica accoppiato ad una trasmissione LDF (Lamborghini Doppia Frizione) a 7 rapporti che comanda tutte e quattro le ruote attraverso un differenziale Haldex di quinta generazione e un differenziale autobloccante meccanico al posteriore. Il tutto è incastonato in un telaio in carbonio ed alluminio che assicura alla Performante un peso a secco inferiore ai 1.400 kg.

Di nuovo. Inspirate dal naso ed espirate dalla bocca.

Se le cifre non sembrano così rivoluzionarie rispetto ad una “normale” Huracán – in fondo stiamo parlando di un aumento di 30 cv e 40 Nm – beh, nella realtà le cose non sono così semplici. A conti fatti la Performante è un’auto da pista con una targa e dei fari, laddove la Huracán coupé è una semplice Supercar.

Vi basta guardare l’imponente alettone posteriore realizzato nell’esclusivo forged composite, parte integrante di un ben più complesso sistema di aerodinamica attiva denominato ALA, per capire che questa Huracán è qualcosa di mooooolto speciale.

In città la Performante è la regina delle strade.

Lambo

Leggi l’articolo completo sul numero 97

CAR lo trovi IN TUTTE LE EDICOLE della tua città e in edizione digitale su pocketmags.com

A proposito dell'autore

Riccardo Cacace

Post correlati