Si avete letto bene, l’icona anni 50′ della Jaguar torna, e lo fa in un modo molto particolare. Saranno 9 gli esemplari prodotti e, badate bene, non saranno “mere” copie.

Tim Hannig, Jaguar Land Rover Classic Director, ha affermato: “La XKSS occupa un posto unico nella storia di Jaguar ed è una vettura ambita dai collezionisti di tutto il mondo per la sua esclusività e il suo inconfondibile design. Un team altamente qualificato di ingegneri e tecnici della divisione Jaguar Classic ricorrerà alle conoscenze accumulate nel corso dei decenni per garantire che ognuna delle nove vetture sia autentica e realizzata secondo i più elevati standard qualitativi. La costruzione di nuove XKSS incarna il nostro impegno nel coltivare la passione e l’entusiasmo per l’illustre passato di Jaguar, e la nostra determinazione nell’offrire automobili, servizi, componenti ed esperienze eccezionali.”
La storia della XKSS ebbe inizio dopo le tre vittorie consecutive di Jaguar a Le Mans nel 1955, 1956 e 1957 con la famosa D-type. Dopo la triplice vittoria, il 14 gennaio 1957 Sir Williams Lyons decise di convertire le restanti 25 D-type in versioni da strada con l’apporto di diverse modifiche esterne, realizzando la prima supercar al mondo. Queste modifiche includevano l’aggiunta di un nuovo parabrezza più alto, una porta supplementare nel lato passeggero, l’eliminazione del divisorio tra conducente e passeggero e la rimozione della famosa pinna dietro al sedile del conducente.
La produzione della versione stradale della D-Type vincitrice a Le Mans si fermò a sole 16 unità, a causa di un incendio divamapato nello stabilimento produttivo di Browns Lane. per questo, quasi 59 anni dopo, si è deciso di produrre le nove vetture mancanti per clienti appassionati e grandi collezionisti.
La grande particolarità sta nel fatto che questi nove modelli verranno prodotti seguendo le tecniche di produzione  del 1957, ed ognuna sarà realizzata a mano presso il nuovo “Experimental Shop” di Jaguar Warwick. Il prezzo? Supererà il milione di sterline e le prime consegne sono previste per i primi mesi del 2017.