Grandi salti all’indietro

car TOP 10

La maggior parte delle nuove auto sono solo degli aggiornamenti dei modelli precedenti. Ma non queste.

Audi A1

La piccola di Audi è una Polo con design un moderno e un po’ più di classe. L’A2 uscente era un mini-MPV di alluminio brillantemente confezionato, più aerodinamico, più spazioso, molto più leggero, più agile e più economico. Una delle grandi piccole del 21esimo secolo.

AudiUK00013151

Škoda Karoq

Lo Škoda Yeti è stato uno dei SUV che più si è distinto: piccolo, leggero e agile. È stato sostituito dal Karoq – che sembra e si guida come ogni altro piccolo SUV del Gruppo VW. Lo Yeti era eccezionale come un pupazzo di neve himalayano. Il Karoq è invadente come un turista in un giubbotto gonfiabile.

54b02ee72845f1555c7ba85c96f101d7753fe72d

Mercedes-Benz ClassE A Mk3

Con l’arrivo della nuova e migliorata Classe A, ci viene in mente che l’auto di terza generazione in uscita (2013-18) era un’automobile veramente normale. I modelli precedenti Mk1 e Mk2 erano “diversi” e offrivano un’eccellente efficienza nello spazio. Il successivo Mk3 era tecnicamente un timido clone della Golf con una stella a tre punte sulla prua, ma era una Golf.

A 220d 4MATIC (Style), Elbaitgrün. Interieur Schwarz / Grün A 220d 4MATIC (Style), elbaite green, Interior black / green

Ford Mustang II

La potente Mustang originale, con la colonna sonora del suo V8, venne sostituita da una timida, piccola coupé alimentata da un pot-pouri a quattro cilindri. Ford accusò la crisi petrolifera degli anni ‘70 e la concorrenza delle importazioni giapponesi. Così l’auto diventò un pony più che un puledro.

1-ford-mustang-2

Nissan 280ZX

Raramente una macchina sportiva è regredita come questa Z. Nella versione iniziale 240Z del 1969, era una superba biposto, la E-Type dell’est. Un aumento delle dimensioni del motore a 2,6 litri (260Z) non diluì la magia. Ma la 280ZX del 1978 (e 300ZX degli anni ‘80) non era altro che una flaccida coupé.

34638_300ZX

Toyota MR2 Mk2

L’originale MR2 del 1984 era un dolce giocattolino rimaneggiato da Lotus. Leggera e agile, è stata l’auto migliore della Toyota fino ad oggi. L’Mk2 del 1989 era più spartana, più lussuosa e più incline a sovrasterzi improvvisi. Persino le successive modifiche al telaio non la migliorarono.

100907_68_toy

Range Rover Mk2

La prima Range Rover sarebbe stata comunque dura da imitare. Ma dopo 25 anni di vendite, successi e avventure, era necessario un cambiamento. La nuova auto, nome in codice P38A, è stata sviluppata con un budget limitato e si vede. Era più pesante, più costosa e meno elegante.

EM744807_highres

Jaguar E-Type TERZA SERIE

L’ultima E-Type era una bestia molto diversa dai suoi predecessori. Con la potenza di un V12 piuttosto che di un sei cilindri in linea. Spesso considerata come un’auto pigra, molto più pesante e ingombrante: più un incrociatore da passeggio che divoratrice di curve. Nei primi anni ‘60, una E-Type era una meraviglia tra le auto sportive. Dagli anni ’70 molto meno…

EM243733_highres

Citroën ZX

La GS era una delle auto di piccole dimensioni più belle dell’epoca, infarcita di innovazioni, sospensioni idro-pneumatiche, aerodinamica evoluta, motore a cilindri contrapposti raffreddato ad aria, freni a disco sulle quattro ruote. Il successore del 1991 fu una Peugeot 306 rimarchiata.

180707-00108-cit

Ferrari “Dino” 308GT4

La Dino originale era la 206GT, presto soppiantata dalla 246. Splendidamente sinuosa, brillava per uno dei migliori design di Leonardo Fioravanti. Fu anche la prima auto a motore centrale della Ferrari. La 308GT4, inizialmente battezzata Dino, non aveva nulla del fascino o dell’appeal della 246.

maxresdefault

 

A proposito dell'autore

Redazione

Post correlati