La leggendaria muscle car americana si presenta per il 2014 con la sua sesta generazione e, come si vociferava da tempo, sarà disponibile anche per il mercato europeo nelle versioni fastback e convertibile con tettino in tela. Il periodo di crisi nel quale viene proposta una vettura famosa per la sua sete di carburante, obbliga a fornire anche un’opzione più idonea per noi europei. Infatti, oltre all’introduzione delle sospensioni posteriori multi-link, la nuova Mustang sarà disponibile con un propulsore Ford EcoBoost 4 cilindri per un totale di 2.3 litri. Le versioni V6 e V8 rispettivamente da 3.7 e 5.0 litri  che arrivano fino a 436 cv e 528 Nm saranno comunque disponibili per i più nostalgici. Ma non fatevi ingannare, il nuovo 2.3 EcoBoost è in grado di erogare fino a 309 cv e e ben 407 Nm di coppia.

Esteticamente, più che ad una vera rivoluzione, assistiamo ad un profondo aggiornamento per non andare a scalfire quella che è la storia tradizione della Mustang. Il cofano presenta nervature più raffinate, la bocca frontale è più ampia, la linea del tetto più morbida ed i gruppi ottici nuovi, ma sempre fedeli agli originali. Anche internamente si assiste ad un aggiornamento, con nuovi dispositivi e geometrie.

Si può dire che è la Mustang più tecnologica ed avanzata di sempre. Sospensioni MacPherson a doppio giunto sferico all’anteriore, indipendenti multi-link al posteriore. Lunch Control, Torque Vectoring Control, sistema Ford Sync Touch e molte altre cose che non ci interessano… in quanto stacca lo 0-100 km/h?

 

A proposito dell'autore

Umberto Circi

Post correlati