La Skoda sta crescendo e lo fa da tanti anni, dal 1895. L’anno scorso ha superato il milione di vetture vendute in tutto il mondo in un anno e attualmente vanta una gamma composta di sette modelli.

Oggi, però, l’attenzione non è concentrata sulle strade “normali” e sui modelli “normali”, ma sulle competizioni, come il campionato di Rally. La federazione internazionale dell’auto, infatti, ha dato l’ok alla tanto agognata omologazione per la nuova belva della Casa boema: Fabia R5.

“Siamo lieti che la Federazione Internazionale dell’Automobile ci abbia dato il via libera”, commenta Frank Welsch, Membro del Consiglio di Amministrazione ŠKODA con Responsabilità per lo Sviluppo Tecnico. “Quando abbiamo lavorato sulla nuova generazione della Fabia di serie, le abbiamo dato alcune caratteristiche tipiche delle auto da rally. Oggi questo stesso modello costituisce la base per la nuova Fabia R5”.

Skoda ha una grande reputazione da dover difendere; nell’ultimo anno, infatti, si è assicurata il Campionato Europeo Rally per la terza volta consecutiva, ed è proprio l’occasione giusta per togliere i veli all’R5. la nuova macchina da rally sostituisce la precedente la S2000 che già all’epoca si tolse parecchie soddisfazioni. La musica ora è cambiata e la nuova Fabia è spinta da un 1.6 a quattro cilindri con un peso di 1.230 kg, perfettamente in linea con le ferree regole FIA. Trazione ovviamente integrale e cambio sequenziale a cinque rapporti fanno compagnia a  sospensioni McPherson. La potenza scaturita è di quasi 280 cv e la coppia di 420 Nm.

Sono stati necessari 15 mesi per la preparazione di quella che sembra essere la prossima macchina da podio della freccia alata.

A proposito dell'autore

Lorenzo Catini

Post correlati