Vettel surclassa tutti

A Sebastian Vettel sono bastati solo pochi giri nel pomeriggio in quel di Silverstone per mettersi dietro tutti. Se è vero che mancano i suoi diretti avversari, Alonso e Raikkonen, va detto che la configurazione di Vettel non era “estrema”, e lui ha non ha spinto neanche troppo per conquistare la leadership. Quest’oggi guidava come fosse di un altro pianeta. Secondo Adrian Sutil su Force India. La scuderia indiana si può ritenere soddisfatta di come sono andati questi test. Chiude il podio virtuale Nicolas Prost, con la Lotus che patisce un distacco millesimale dal tedesco Sutil.

Battesimo del fuoco per Susie Stoddart-Wolff, pilotessa del DTM, quest’oggi al volante della Williams.

I test sono stati aperti ai titolari per testare le nuove coperture Pirelli, e il giudizio è stato positivo in termini di durata e sicurezza, ma negativo in termini di grip. Felipe Massa si è lamentato delle super-hard sperimentali: «Non vanno bene, anzi sono un po’ pericolose. Non c’è proprio aderenza».

1. Sebastian Vettel – Red Bull – 1’32″894 53 – giri
2. Adrian Sutil – Force India – 1’33″242 – giri
3. Nicolas Prost – Lotus – 1’33″256 – giri
4. Carlos Sainz Jr. – Red Bull – 1’33″546 – giri
5. Felipe Massa – Ferrari – 1’33″624 – giri
6. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso  – 1’33″647 – giri
7. Gary Paffett – McLaren – 1’34″924 – giri
8. Susie Wolff – Williams – 1’35″093 –  giri
9. Giedo Van der Garde – Caterham – 1’35″155 – giri
10. Daniil Kvyat – Toro Rosso – 1’35″281 –  giri
11. Davide Rigon – Ferrari – 1’35″409 –  giri
12. Charles Pic – Caterham – 1’35″576 – giri
13. Kimiya Sato – Sauber – 1’35″642 –  giri
14. Rodolfo González – Marussia – 1’36″339 – giri
15. Jules Bianchi – Marussia – 1’36″744 – giri