Daniel Ricciardo al top

Daniel Ricciardo riesce a scrivere ben due volte il suo nome nei primi tre posti della classifica del secondo giorno di test in quel di Silverstone. Il pilota neozelandese, di origini italiane, ha fatto segnare il miglior crono con la Toro Rosso (sua attuale vettura), ed ha conquistato anche la terza piazza con la Red Bull RB9, girando quattro decimi più lento. Ricciardo è stato anche protagonista di un’innocente uscita alla curva Luffield quando era al volante della monoposto di Brackley. A rovinare la personale doppietta di Ricciardo ci ha pensato Carlos Sainz Jr. , che, sotto gli occhi del padre, batte al debutto su una F.1, il tempo di Ricciardo ottenuto con la stessa RB9. Non è un miracolo, ne un colpo di fortuna: va specificato che lo spagnolo girava in assetto da qualifiche. Quarta piazza per il nostro Davide Valsecchi che se la cava bene al volante della Lotus E21, e non nasconde l’ambizione al posto da titolare. Voci di paddock dicono che forse il suo desiderio potrebbe essere esaudito. Staremo a vedere.

Ottavo Davide Rigon al volante della F138 che continua a macinare chilometri con una vettura che non monta soluzioni innovative.

Questa la classifica a fine giornata:

1. Daniel Ricciardo – Toro Rosso – 1’32”972 – 48 giri
2. Carlos Sainz Jr – Toro Rosso – 1’33”016 – 39 giri
3. Daniel Ricciardo – Red Bull – 1’33”187 – 59 giri
4. Davide Valsecchi – Lotus – 1’33”554 – 91 giri
5. Oliver Turvey – McLaren Mercedes – 1’33”864 – 97 giri
6. James Calado – Force India – 1’33”957 – 47 giri
7. Antonio Felix da Costa – Red Bull – 1’33”958 – 19 giri
8. Davide Rigon – Ferrari – 1’34”053 – 97 giri
9. Pastor Maldonado – Williams – 1’34”116 – 71 giri
10. Nico Hulkenberg – Sauber – 1’34”224 – 52 giri
11. Daniel Juncadella – Williams – 1’34”631 – 33 giri
12. Robin Frijns – Sauber – 1’34”731 – 17 giri
13. Will Stevens – Caterham – 1’36”082 – 98 giri
14. Paul di Resta – Force India – 1’36”356 – 41 giri
15. Rodolfo Gonzalez – Marussia – 1’37”949 – 92 giri