DS7 Crossback

Vi abbiamo già parlato della DS7 Crossback, quindi andiamo dritti al punto. Abbiamo provato il nuovo motore motore benzina da 225 cv e 300 Nm di coppia, con un consumo omologato di 5,9 litri ogni 100 km, che lo collocano ai massimi livelli rispetto alla concorrenza, e che abbinato al cambio automatico a otto rapporti EAT8 di PSA migliora in termini di performance e consumi, ma soprattutto di efficienza. In modalità Confort e Normale il nuovo Efficient Automatic Transmission 8 – EAT 8 per semplicità – si scambia i rapporti in modo discreto, mentre in Sport diventa un po più avvincente se non addirittura aggressivo. L’intento di DS è anche quello di posizionare questa vettura nella fascia alta di mercato dove le tedesche la fanno ancora da padrone. Ecco allora che troviamo su tutti i modelli, tranne che sul quello Elegance entry-level, il DS Active ScanSuspension, ossia un sistema di sospensione attiva controllato tramite una telecamera posta dietro al parabrezza, da quattro sensori e tre accelerometri, che insieme analizzano la strada e le reazioni del veicolo, rilevano le imperfezioni della strada davanti ad esso e regolano costantemente, e in modo indipendente tra loro, i 4 ammortizzatori, migliorando considerevolmente il comfort.

1884842-85bddnk0a7

Questo è il tipo di allestimento che potresti trovare nei modelli tedeschi più blasonati, roba intelligente e attualmente unica per questo segmento di mercato. Nel complesso dovremmo anche dire che funziona bene, ma a certe condizioni. Altra prerogativa di DS è il lusso e la conseguente cura dei particolari. È possibile optare tra diversi allestimenti interni. In un modello Elegance avrete tessuti e quadranti tradizionali, mentre i modelli Performance Line hanno praticamente tutte le superfici sparse in Alcantara. Prestige ha un aspetto trapuntato in pelle “Rivoli” mentre il modello Ultra Prestige ha un interno Opera con pelle Nappa di alta gamma.

A seconda del modello, ci sono anche dei bei dettagli come le maniglie delle porte a LED ben illuminate o l’orologio centrale B.R.M che ruota verso il guidatore all’avvio del veicolo. Fatto salvo il modello Elegance, tutti i DS7 hanno di serie   uno schermo TFT al posto dei quadranti tradizionali che è possibile personalizzare.

Leggi l’articolo completo sul numero 103

CAR lo trovi IN TUTTE LE EDICOLE della tua città e in edizione digitale su pocketmags.com

ds

 

A proposito dell'autore

Umberto Circi

Post correlati