BMW 530d SE Touring

Comportati bene

La nuova Touring eredita tutti i miglioramenti dell’ultima berlina, più un bagagliaio bello spazioso. Ma la natura familiare implica minor divertimento?

Per BMW la veste SW non è una prima volta. Quando il primo modello arrivò ​​negli anni ‘80, avevamo già visto auto simili della Mercedes. Ma nell’era odierna di pianificazione forense del prodotto, la sua genesi ora sembra piacevolmente spontanea e senza pretese.
Tutto è iniziato quando un dipendente della BMW, Max Reisbock, ha convertito una Serie 3 berlina in una station wagon nel garage di un amico, in modo da avere più spazio per andare in vacanza con la sua famiglia. Reisbock non si aspettava certo che i suoi capi alla BMW restassero così impressionati da mandare in produzione una Serie 3 Touring quasi identica nel 1987. O che la Serie 3 Touring sarebbe stata così popolare e che una BMW Serie 5 Touring sarebbe arrivata quattro anni dopo. Voleva solo infilare una quantità irragionevolmente grande di roba nel bagagliaio per darci un taglio con le lamentele. Oggi, nonostante i crossover e i SUV e gli MPV, molti di noi vogliono ancora la stessa cosa: una berlina BMW con dello spazio extra sul retro. Ora ce n’è una nuova, la G31 di quinta generazione.

Cresce in tutte le direzioni rispetto al suo predecessore, 36mm più lunga, 8mm più larga e 10mm più alta. Nonostante questo aumento di dimensioni, la Touring è anche circa 100kg più leggera di prima, una nuova struttura in acciaio ed alluminio è responsabile della riduzione di 70kg di quei 100kg: il cofano, i parafanghi anteriori, le portiere, il tetto e il portellone sono tutti in alluminio. Naturalmente, una nuova Touring deve essere anche più pratica. Con i nuovi sedili posteriori, si guadagnano ulteriori 10 litri di spazio nel bagagliaio. I suoi 570 litri sono paragonabili ai 640 della Mercedes Classe E e ai 565 dell’Audi A6 Avant. I sedili posteriori si dividono 40/20/40 e possono essere reclinati con la pressione di alcuni pulsanti che sono facilmente raggiungibili nel bagagliaio, la cui capacità a quel punto si gonfia fino a 1.700 litri (Classe E: 1.820 litri; A6 Avant: 1.680 litri). Un aumento relativamente piccolo, forse, ma può essere un aumento significativo: le sospensioni pneumatiche posteriori auto-livellanti sono di serie, e sopportano un carico utile massimo di 730kg, 120kg in più. Si può anche rimorchiare fino a un massimo di due tonnellate.
In linea con la tradizione squadrata della BMW da quella prima E34 Serie 5 Touring, il lunotto posteriore si apre in modo indipendente, così da poter caricare oggetti più leggeri ed evitare di aprire il pesante portellone, ma – un tocco più moderno – c’è l’optional di un portellone elettrico, il che significa che il suo peso non ha comunque più alcuna importanza.
In qualsiasi modo si acceda a quello spazio, la copertura del vano bagagli si ritrae automaticamente e poi si abbassa ancora una volta come un mago che mostra e fa sparire il suo assistente in una gabbia. Il contenuto non scompare, ma la copertura e la rete che si estendono dal retro dei sedili posteriori al tetto per coprire i carichi maggiori ora sì: la BMW ha creato un vano sotto il piano del bagagliaio appositamente per essi.

… il resto della storia, scoprilo qui!

A proposito dell'autore

Post correlati