Bentley Continental GT

Ora che il problematico lancio del SUV è acqua passata, Bentley può impegnarsi in ciò che sa fare meglio. Gran Turismo. E che bell’auto è la nuova Continental GT.

È sorprendentemente veloce, superbamente confortevole e splendidamente arredata. Essendo la prima nuova Bentley dopo la Bentayga, è anche un sollievo vedere che è una bella belva. Non è certamente più la GT di una volta, soprattutto se cercate una Gran Turismo in tutto e per tutto. Ciò che dovrebbe rappresentare – un incrocio fra una Continental e una berlina molto veloce – potrebbe essere solo una stravagante nostalgia degli anni ’30, il che è rilevante al modo di viaggiare moderno tanto quanto lo sono i Bentley Boys nei confronti del Motorsport del 21esimo secolo. (I clienti Bentley di oggi oramai vanno a Nizza con un jet privato). Nonostante ciò, se mi chiedessero di scegliere un’auto per andare da Londra a Nizza, non riuscirei a pensare a un’altra scelta. Ma non ci sarebbero state molte altre scelte neanche per un’auto adatta alle montagne (incluso il passo Grossglockner) fra l’Austria e l’Italia.

New Continental GT - 26

Non pensate che sia una grossa sportiva, tutta massa e muscoli, come la sua antenata. Quella vecchia Bentley aveva carattere e comfort da vendere, ma quando la strada si faceva difficile e le velocità aumentavano, rimaneva comunque molto più lussuosa di una limousine piuttosto che di una coupé due porte, ma finiva lì. Questa nuova è in grado di divertirvi, ma allo stesso tempo di coccolarvi. È una Gran Turismo lussuosa in grado di dare del filo da torcere anche alle sportive più veloci.

Può sembrare una versione del suo predecessore con il corpo allungato, ma ciò che nasconde al di sotto è qualcosa di completamente rinnovato. Anche il motore W12 è differente, sebbene la capacità (abbondanti 6 litri), la configurazione compatta a W ed il doppio turbocompressore possano sembrare familiari. La potenza è uno schiacciante 635 cv, più del 7,5% rispetto al predecessore. La coppia è aumentata del 25% e, in più, eroga un valore massimo di 900 Nm senza mai cedere dai 1.350 giri/min ai 4.500 giri/min. È in grado di raggiungere i 100 km/h da ferma in soli 3,6 secondi. Se la polizia non vi sta tenendo d’occhio, potete raggiungere i 333 km/h sull’Autostrada del Sole francese, mentre viaggiate verso Sud alla ricerca del sole. I consumi non sono eccelsi – cosa vi aspettavate? – ma almeno sei dei dodici cilindri possono riposare quando non sono necessari. Una versione V8 arriverà più avanti. (Infatti, nella generazione precedente, era la scelta per la versione di punta).

New Continental GT - 5

Addio alla vecchia piattaforma Volkswagen Phaeton, quella scelta è una nuova, sviluppata in collaborazione con Porsche (alcune caratteristiche fondamentali sono condivise con l’ultima Panamera). Mentre la piattaforma Phaeton era una scelta di seconda mano, gli ingegneri di Bentley hanno aiutato nello sviluppo di questa nuova architettura. Sono riusciti ad avere quello che volevano, non quello che avevano a disposizione. E la differenza si nota. Sebbene l’auto sia migliorata in ogni ambito – dall’estetica, al livello di lusso, fino all’abitabilità – è grazie al nuovo telaio, e alla sua agilità extra, che quest’auto si trasforma.

Denota particolare attenzione la scelta di sospensioni ad aria su tutte e quattro le ruote ed un controllo elettronico anti-rollio a 48 volt – che riduce il rollio ed aumenta la flessibilità. La qualità della guida e il controllo su strada sono fenomenali. Troviamo il motore 150 mm più indietro e una nuova trasmissione a doppia frizione con 8 rapporti, con un cambio frizzante e soddisfacente. È l’eccellente sistema PDK di Porsche, modificato su misura da Bentley per un po’ di coppia in più.

Leggi l’articolo completo sul numero 101

CAR lo trovi IN TUTTE LE EDICOLE della tua città e in edizione digitale su pocketmags.com

A proposito dell'autore

Redazione

Post correlati