Già nel luglio 2013, il nostro Georg Kacher raccolse la notizia che l’Alfa Romeo stava abbracciando la trazione posteriore. Significava che la rivale Alfa Romeo della BMW Serie 3, peraltro già in ritardo, avrebbe messo anima e corpo nel progetto della nuova piattaforma. Ma significava anche che l’Alfa avrebbe potuto, un giorno, affrontare la Germania senza una mano legata dietro la schiena. Tre anni più tardi, sto inseguendo la Giulia Quadrifoglio attraverso il Galles, ascoltando lo scoppiettare dei suoi scarichi mentre si destreggia attraverso i tornanti. Fili di fumo si sollevano dai suoi pneumatici posteriori, ascolto l’esotico V6 a albero piatto, e poi – blam blam – sento come due colpi di pistola e se ne va. Si tratta di un primo incontro che deve preoccupare sia la Mercedes-AMG C63 S berlina che la BMW M4 Competition Package che abbiamo portato per fare un confronto. L’Alfa ha almeno altrettanta potenza (510 cv), costa un po’ meno (79.000 Euro), e può giustamente vantarsi del suo 0-100 (3,9 sec) e della velocità massima (307 km/h)…

Il resto, scoprilo a questo link.

A proposito dell'autore

Redazione

Post correlati